Logo del blog zimplyfy con bolla e foglie come simbolo del blog blu
Donna tiene una ghianda tra il pollice e l'indice

In autunno potete raccogliere e utilizzare queste 5 preziose piante selvatiche per voi stessi

In autunno non c'è niente di meglio che avvolgersi al caldo, passeggiare per le strade dai colori vivaci, godersi l'aria autunnale e far frusciare i piedi tra le foglie. Durante una lunga passeggiata autunnale, si può finalmente trovare un po' di pace e relax. Lasciare andare lo stress. Ci sono piante selvatiche commestibili, frutti e radici da scoprire all'aperto che possono essere raccolti in questo periodo. Vi presentiamo 5 piante selvatiche autoctone che crescono stagionalmente nel vostro quartiere e che potete utilizzare per il vostro consumo.

1. i semi dell'ortica

Come raccogliere i semi di ortica

Ortiche

Ortiche si trovano spesso in luoghi umidi e ombreggiati o semi-ombreggiati in parchi e prati, prati naturali, ai margini delle foreste o nei prati d'acqua. Non appena le piante sono completamente cresciute, di solito tra maggio e settembre, possono essere raccolte. 

Sebbene sia possibile consumare questa pianta selvatica commestibile fino all'autunno inoltrato, è meglio raccogliere le foglie fresche e più grandi o i fiori di ortica in primavera e in estate. I semi di ortica maturano alla fine di settembre.

Per evitare che l'aroma e i principi attivi della pianta evaporino, è necessario lavorarli il più rapidamente possibile dopo la raccolta. Le foglie e i fiori dell'ortica hanno un sapore dolce e possono essere essiccati per preparare il tè all'ortica o utilizzati freschi per preparare la zuppa di ortica. 

I semi di ortica, invece, possono essere utilizzati in vari modi: essiccati o puri, sono ottimi nel muesli del mattino, nel pesto o in un frullato, ad esempio. Possono essere utilizzati anche per la cottura, ad esempio nel pane misto umido fatto in casa. Arrostiti leggermente, si abbinano bene a zuppe e insalate. 

Come funzionano?

Mentre le foglie della pianta selvatica sono utilizzate per trattare le infezioni del tratto urinario e i disturbi reumatici grazie ai loro leggeri effetti diuretici, analgesici e antinfiammatori, i semi dell'ortica sono un vero e proprio superfood. Sono ricchi di ingredienti preziosi come proteine, acidi grassi sani, vitamina E e minerali come ferro, magnesio e acido silicico. Sono inoltre da sempre considerati un tonico rinforzante e rivitalizzante. Qui per saperne di più sul Ortica.

2. il trifoglio rosso

Come raccogliere il trifoglio rosso

Trifoglio rosso in un prato

Il trifoglio rosso cresce in tutto il mondo ed è anche originario dei prati della Germania. Se non riuscite a trovare questa pianta selvatica nel vostro giardino, potete raccoglierla nei prati gestiti in modo biologico o nei margini dei campi dove non ci sono troppi cani. 

I fiori di trifoglio rosso, che iniziano a sbocciare all'inizio dell'estate, si trovano spesso fino alla fine di settembre. Quando si raccolgono, è consigliabile mettere prima i fiori al sole per un breve periodo, in modo da far volare via gli animaletti che vi si aggirano. Alla fine è meglio scuotere nuovamente il trifoglio rosso.

Il trifoglio rosso ha un sapore delicato. Le foglie e i fiori di trifoglio rosso possono essere utilizzati nei piatti come alternativa al crescione. I fiori possono essere consumati crudi in insalata o infusi in un tè. I singoli fiori raccolti della pianta selvatica possono anche essere utilizzati come condimento per pane, zuppe e riso. I fiori sono anche una bella decorazione su piatti di verdure e formaggi, ad esempio. Si consiglia di sciacquare il trifoglio rosso molto brevemente sotto l'acqua fredda e di consumarlo possibilmente crudo, in modo da preservare in gran parte gli ingredienti salutari. 

Come funziona?

Grazie agli isoflavoni in esso contenuti, che agiscono come fitoestrogeni e sono quindi molto simili alla struttura dell'ormone estrogeno, il trifoglio rosso è considerato un'alternativa naturale alla terapia ormonale per i disturbi della gravidanza. Menopausa può alleviare il dolore. Come antico rimedio, può anche avere un effetto protettivo delle cellule, antinfiammatorio e depurativo del sangue. Si dice che il trifoglio rosso migliori la circolazione sanguigna, abbassi il colesterolo, prevenga la perdita di massa ossea in età avanzata e protegga dalle malattie della prostata. Tuttavia, attenzione: a causa del suo effetto digestivo, non si dovrebbero consumare grandi quantità in una sola volta. Una piccola quantità di pochi fiori è sufficiente per la maggior parte dei piatti.

3. la rosa canina

Come raccogliere la rosa canina

Due rosai su un ramo

Non appena i cespugli di rose tornano a brillare di rosso fuoco, i frutti della rosa canina sono pronti per essere raccolti! I cinorrodi sono i frutti della rosa che si formano dopo che la rosa è appassita in autunno. Crescono in luoghi da soleggiati a semi-ombreggiati, come margini di boschi, siepi selvatiche e prati ricchi di specie, ma anche su terreni poveri e piuttosto secchi. 

In linea di massima, il periodo migliore per la raccolta è l'autunno, tra settembre e novembre a seconda della varietà. A seconda dell'uso previsto (ad esempio, tè o marmellata), questa pianta selvatica dovrebbe essere raccolta quando i frutti contengono ancora molta polpa. 

Le bacche di rosa canina possono essere utilizzate in diversi modi. Non solo possono essere consumati da soli, ma possono anche essere utilizzati per preparare un delizioso tè alla rosa canina, una purea di rosa canina, una purea di rosa canina o una marmellata. Le bacche di rosa canina possono essere utilizzate anche come sciroppo, succo, liquore, salsa o come ripieno per dolci.

Come funziona?

Le bacche di rosa canina possono avere un effetto lassativo, antipiretico e leggermente diuretico e sono ricche di vitamina C. A seconda del periodo di raccolta, hanno un sapore piacevolmente aspro. 

4. il biancospino

Come raccogliere il biancospino

biancospino bianco con foglie verdi

Dai fiori bianchi a cono della Biancospini I frutti, un po' cariati, maturano in autunno. Per molto tempo la raccolta e la lavorazione delle bacche sono passate di moda. Tuttavia, le bacche possono essere utilizzate per preparare specialità aromatiche e salutari. 

Il periodo ottimale per la raccolta è tra la metà e la fine di settembre, quando i frutti sono appesi al cespuglio di colore rosso vivo. Le bacche sono leggermente carnose all'interno e hanno un sapore leggermente dolce. Si consiglia di raccogliere le bacche solo lontano da strade trafficate e da aree coltivate in modo intensivo, per evitare che vengano contaminate dai gas di scarico e dalle tossine ambientali. 

Il frutto si sposa bene con gelatine e marmellate. Il loro sapore di mandorla amara dà un tocco speciale a marmellate, liquori di frutta e gelatine. Poiché le bacche della pianta selvatica contengono pectina, la gelatina si addensa naturalmente, per cui è necessario un po' meno zucchero gelificante del solito per prepararla. Poiché le bacche contengono poco succo, i semi vengono rimossi solo dopo la cottura. 

Come funziona?

Sebbene l'effetto medicinale della Frutti di biancospino Sebbene la qualità delle bacche non sia ancora sufficientemente documentata in Germania, è stata inserita nella Farmacopea Europea. Sono tradizionalmente utilizzate come rimedio naturale che favorisce la circolazione sanguigna e rafforza il muscolo cardiaco. Qui è possibile saperne di più sul biancospino.

5. le radici del dente di leone

Come raccogliere le radici di tarassaco

Dente di leone giallo con sfondo verde

Grazie alla sua resistenza, il tarassaco si diffonde rapidamente. Cresce particolarmente bene in terreni ricchi di humus e ben areati, in zone da soleggiate a semi-ombreggiate. 

Mentre le foglie della Dente di leone Mentre il dente di leone si raccoglie al meglio in primavera e i fiori si raccolgono durante il periodo di fioritura, da aprile a giugno circa, il momento ottimale per la raccolta delle radici del dente di leone è l'autunno.

Se non avete il vostro dente di leone in giardino, fate attenzione a non raccoglierlo dai marciapiedi delle strade trafficate, perché il carico inquinante è troppo elevato. 

L'intera pianta selvatica è commestibile. Il fiore, le foglie e le radici sono utilizzati anche a livello medico. Dente di leone possono essere preparati come tè, succo, pesto, marmellata e insalata. Raccolta fresca Dente di leone è commestibile come i fiori, le foglie e le radici essiccate. La radice di tarassaco, con il suo sapore dolce-amaro, si consuma preferibilmente sotto forma di tè. Anche l'aceto di radici di tarassaco è un consiglio speciale.

Come funzionano?

Solo erbacce? Niente affatto! La radice di tarassaco è spesso trascurata, ma si dice che sia estremamente salutare: contiene una serie di sostanze amare che stimolano il flusso della bile e quindi la digestione, allevia la flatulenza e Bruciore di stomaco e può avere un effetto stimolante sull'appetito. La radice viene utilizzata per trattare indigestione, perdita di appetito, problemi epatici e diabete. Si dice anche che sia utile per le malattie reumatiche, il colesterolo alto e, grazie al suo effetto diuretico, anche per le infezioni del tratto urinario. Qui è possibile saperne di più sul dente di leone.

Scopri le nostre ricette

I metodi naturali, come gli spray spagirici personalizzati di Zimply Natural, possono essere utilizzati per trattare e alleviare in modo duraturo i disturbi.

Scopri altri post del blog

Tutto sulla salute olistica

la sigaretta viene spezzata in due dalla donna e lei sorride
Finalmente liberi dal fumo! Un aiuto naturale per smettere di fumare
Non è un segreto che il fumo sia dannoso! Ma diventare liberi dal fumo spesso si rivela una grande sfida. Scoprite di più sul processo per smettere di fumare e, soprattutto, sugli aiuti e i consigli naturali che possono aiutarvi a...
Due paia di mani si dispongono l'una sull'altra e tengono nei palmi una replica dei polmoni.
Alleviare la respirazione con la naturopatia - contrastare la BPCO in modo naturale
La broncopneumopatia cronica ostruttiva, o in breve BPCO, è probabilmente una delle malattie più note causate dal fumo. Solo in Germania, circa 6,8 milioni di persone soffrono di questa malattia cronicamente progressiva. Il problema è che non sono solo i fumatori a...
Donna sdraiata su un letto con un cuscino sulla testa. SIBO SIFO
Contro la sovracrescita dell'intestino tenue: consigli naturali per la SIBO/SIFO
SIBO e SIFO - all'inizio suona strano. E no, non si tratta di alimenti, ma di tipi di sovracrescita dell'intestino tenue. Sono abbreviazioni di un processo in cui l'intestino tenue è invaso da microrganismi. Con la SIBO questi sono...
Donna seduta sul letto con in mano una grafica dell'utero
Sollievo dal dolore addominale: trattare l'endometriosi in modo naturale
Nel mondo ci sono 190 milioni di persone affette da endometriosi, di cui 2 milioni vivono in Germania. Forse conoscete qualcuno affetto da questa dolorosa patologia e volete saperne di più, oppure vi è stata diagnosticata. Ebbene, a parte la vostra...
La donna si trova nella natura e sorride soddisfatta.
La salute inizia dall'interno: Scoprite le tecniche naturali di disintossicazione
Quali sono i segreti di un programma detox di successo e come si può migliorare la propria salute con metodi naturali? Immergetevi nel mondo della disintossicazione e scoprite come queste misure abbiano un effetto positivo non solo sul corpo, ma anche sulla mente...

Iscriviti subito alla nostra newsletter!

Ricevere contenuti rilevanti sul tema della salute