Logo del blog zimplyfy con bolla e foglie come simbolo del blog blu
Donna sdraiata su un prato con un cappello sul viso che prende il sole. Evitare l'allergia al sole

Curare l'allergia al sole in modo naturale - rimedi casalinghi per la dermatite leggera

È capitato a tutti: siete in vacanza e avete trascorso una bella giornata in spiaggia. Poi, la sera, si scopre improvvisamente un colore rosso sulla pelle. Ma cosa succede se questo sfogo si estende sulla pelle in tanti piccoli punti? Probabilmente si tratta di un'allergia al sole. Che cos'è? Si può essere allergici al sole? Sì, è possibile, ma il problema è solo a metà se si conosce tutto ciò che c'è da sapere su questa allergia. Ci auguriamo che la lettura sia piacevole e che possiamo aiutarvi!

Con metodi naturali, come le miscele spagiriche personalizzate di Zimply Natural, è possibile alleviare i disturbi in modo naturale e duraturo.

Che cos'è l'allergia al sole?

L'allergia al sole, nota anche come dermatite da luce, è una reazione della pelle alle radiazioni ultraviolette del sole. Se siete tra le persone sensibili alla luce solare, potreste avvertire dei sintomi già dopo poco tempo di permanenza all'aperto. Questi possono includere arrossamento, prurito o addirittura vesciche. L'intensità dei sintomi può variare da lieve a molto grave. Inoltre, non solo è spiacevole, ma può anche danneggiare la pelle a lungo termine. In questo blog potrete scoprire come proteggervi e quali rimedi naturali casalinghi possono aiutarvi con i sintomi. Così potrete godervi l'estate nonostante l'allergia al sole!

Lo sapevate che ...

Che l'allergia al sole comprende diverse patologie come la dermatosi polimorfa da luce, la dermatite attinica cronica e le reazioni fotoallergiche? Ogni forma ha i propri fattori scatenanti e sintomi individuali.

Ecco le cause dell'allergia al sole

L'allergia al sole è solitamente causata dal sole, ma ci sono alcune informazioni al riguardo che forse non conoscete. La genetica gioca un ruolo importante nello sviluppo delle allergie solari. Ad esempio, è possibile che abbiate una predisposizione naturale alle allergie solari e che siano più frequenti nella vostra famiglia. Anche il tipo di pelle è un fattore decisivo: le persone con la pelle più chiara tendono a scottarsi rapidamente invece di abbronzarsi. La loro pelle produce meno melanina protettiva, il che comporta una maggiore sensibilità ai raggi UV. Alcuni farmaci, come gli antibiotici o i diuretici, i profumi, i cosmetici e persino le creme solari possono rendere la pelle più sensibile. Anche l'uso di lettini solari può scatenare allergie solari e rendere la pelle più sensibile. Un fattore che può avere un ruolo nello sviluppo delle allergie solari è la fluttuazione degli ormoni. Ciò si verifica, ad esempio, durante la gravidanza, la menopausa o l'assunzione di integratori ormonali.

Vesciche e prurito: i sintomi dell'allergia al sole

Se avete mai sofferto di allergia al sole, sapete quanto possa essere dolorosa. Un bel giorno di vacanza vi svegliate e la vostra pelle è ricoperta di macchie rosse, prurito o addirittura piccole vesciche. Il primo pensiero è probabilmente quello di una scottatura, ma è piuttosto strano che questa compaia in piccole macchie... Molto probabilmente, le macchie sono in realtà un segno di allergia al sole, in cui la pelle è sensibile ai raggi UV. La reazione al sole può variare di intensità e può essere caratterizzata da prurito, arrossamento, gonfiore o vesciche. Le zone colpite sono di solito quelle direttamente esposte al sole: viso, braccia, décolleté o dorso delle mani. Se si notano questi sintomi, bisogna innanzitutto evitare il sole e lenire la pelle. Naturalmente questo è fastidioso durante le vacanze estive, ma se non si tiene conto della propria pelle, questa non potrà che reagire in modo ancora più forte.

Lo sapevate che ...

Che gli indumenti speciali con protezione UV possono aiutare le persone allergiche al sole? Possono stare all'aperto in tutta sicurezza e proteggere la pelle dai dannosi raggi UV.

Rimedi casalinghi naturali che possono alleviare i sintomi dell'allergia al sole

Rimedi casalinghi da applicare esternamente

I rimedi naturali casalinghi possono aiutarvi ad alleviare sintomi come prurito, arrossamento e vesciche in caso di allergia al sole. Il primo consiglio è l'aloe vera, il cui gel rinfrescante può essere applicato direttamente dalle foglie della pianta. L'aloe vera si trova anche in alcuni prodotti doposole. Anche il tè verde, che ha proprietà antinfiammatorie, può aiutare a contrastare l'irritazione della pelle. Applicatelo sulla pelle sotto forma di bustina di tè raffreddata o fate degli impacchi con degli asciugamani. Se preferite la camomilla, potete sfruttare le sue proprietà lenitive nello stesso modo. L'olio di cocco è noto per i suoi effetti idratanti e antinfiammatori. Può ridurre la secchezza e la desquamazione se applicato direttamente sulla pelle. Un bagno di farina d'avena, preparata con farina d'avena finemente macinata, può lenire il prurito. Se in casa avete solo cetrioli, potete anche fare degli impacchi di cetriolo, che hanno un effetto rinfrescante. La crema alla calendula può favorire la guarigione della pelle e ridurre il prurito.

Rimedi naturali per il sostegno interno

Oltre ai rimedi esterni, esistono naturalmente anche alcuni consigli per sostenere l'organismo internamente in caso di allergia al sole. Tra questi, gli acidi grassi omega-3, che hanno un effetto antinfiammatorio e possono sostenere la salute della pelle. Oltre che con gli integratori, è possibile assumerli mangiando pesce grasso come il salmone o lo sgombro. Inoltre, le vitamine C ed E possono rafforzare il sistema immunitario e stimolare la rigenerazione della pelle dopo un danno solare. I sintomi possono essere alleviati anche dalla quercetina, un flavonoide presente in molti frutti e verdure. Essa fornisce un supporto grazie alle sue forti proprietà antiallergiche.

Diverse creme solari e altri consigli per godersi il sole in tutta sicurezza

Ecco le differenze tra le creme solari

Le creme solari si dividono principalmente in chimiche e minerali. Le creme solari chimiche contengono composti organici come l'ossibenzone, l'avobenzone e l'ottinoxato. Assorbono i raggi UV e li trasformano in calore, proteggendo la pelle. Le creme solari minerali sono particolarmente adatte alle pelli sensibili e bloccano e riflettono fisicamente i raggi UV. A questo scopo vengono utilizzate particelle inorganiche come l'ossido di zinco o il biossido di titanio. Le creme solari ad ampio spettro proteggono dai raggi UVA e UVB. Gli UVB sono responsabili delle scottature e gli UVA dei danni cutanei a lungo termine. Le creme solari impermeabili offrono protezione anche in acqua o in caso di forte sudorazione. Tuttavia, impermeabile non significa non lavabile. Significa semplicemente che la protezione solare viene mantenuta per un certo tempo (ad esempio 40 o 80 minuti) anche in acqua. Il fattore di protezione (SPF) della crema solare indica l'efficacia della protezione contro i raggi UVB, per cui un SPF più alto significa una protezione migliore. A seconda delle preferenze personali, la crema solare è disponibile in forma di lozione, spray, gel, stick o polvere.

Una persona si è dipinta un cuore sulla mano con la crema solare

Altri consigli per evitare le irritazioni solari

Oltre a usare regolarmente la crema solare, ci sono altre cose che potete fare per proteggere la vostra pelle. Alcune di queste sono probabilmente ovvie, ma vogliamo comunque ricordarvele. Per ridurre al minimo l'esposizione al sole, indossate indumenti protettivi come camicie a maniche lunghe, pantaloni e un cappello. Naturalmente, è necessario proteggere anche gli occhi con occhiali da sole con protezione UV. Se avete già un'allergia al sole o volete proteggervi da essa, cercate di evitare il sole di mezzogiorno tra le 10.00 e le 16.00. Questo è il momento in cui i raggi UV sono al massimo. Questo è il momento in cui i raggi UV sono più forti. Gli alimenti ricchi di antiossidanti come noci, bacche, verdure a foglia verde scuro e pesce azzurro possono rendere la pelle più resistente ai danni dei raggi UV.

flacone spray Zimply Natural viene spruzzato in bocca La donna preme lo spruzzatore a pompa su uno sfondo nero
Facile da usare spruzzando in bocca

L'applicazione del vostro Spray contro l'allergia al sole è molto semplice: lo spray va semplicemente spruzzato in bocca seguendo le istruzioni di dosaggio riportate sul flacone. Per ottenere il miglior effetto possibile e contrastare in modo ottimale le cause, si consiglia di utilizzare lo spray per un periodo più lungo, da sei a otto settimane. Come tipo di cura, spruzzare 3×3 spruzzi al giorno.

Come si differenzia l'allergia al sole da altre patologie cutanee

Forse avete già avuto una reazione cutanea dopo una giornata di sole. Questo naturalmente fa sorgere la domanda su cosa sia. Le allergie solari, note anche come dermatosi polimorfe da luce, sono caratterizzate principalmente da prurito, arrossamento e vesciche. Questi sintomi si manifestano tipicamente nelle aree esposte alla luce e non sono molto lunghi dopo l'esposizione al sole. L'eczema o la psoriasi, invece, non dipendono dalla luce e sono più permanenti. Sono caratterizzati da chiazze di pelle secca e squamosa. L'eczema può essere aggravato da molti fattori scatenanti, tra cui fattori ambientali, stress o reazioni allergiche. La psoriasi ha spesso cause genetiche ed è caratterizzata da cicli di remissioni e insorgenze. Acne non è scatenata dal sole, a differenza dell'allergia solare, ma dall'ostruzione dei pori. I sintomi sono brufoli, punti neri e cisti dolorose. Quindi, se improvvisamente si nota un'irritazione della pelle in estate, è bene considerare il momento e la natura dei sintomi.

Lo sapevate che ...

Che alcune persone con allergie al sole reagiscono anche alla luce solare indiretta? Può trattarsi della luce solare che passa attraverso il vetro di una finestra, ad esempio, o di fonti di luce artificiale che emettono raggi UV.

Radiazioni UV e cancro della pelle: cosa c'è da sapere

I raggi UV del sole sono una delle cause principali del cancro della pelle. Si tratta di una malattia grave che può manifestarsi in diverse forme. I tre tipi più comuni di cancro della pelle sono il carcinoma basocellulare, il carcinoma squamoso e il pericoloso melanoma maligno. I primi due tipi sono solitamente limitati agli strati superiori della pelle e sono meno aggressivi. Il melanoma maligno, invece, può raggiungere rapidamente gli strati più profondi della pelle e metastatizzare. Lo sviluppo del cancro della pelle inizia spesso nelle aree frequentemente esposte al sole, come il viso, le mani, il collo e le braccia. I raggi UVB sono noti per causare danni diretti al DNA, che possono portare a scottature e promuovere lo sviluppo del cancro della pelle. I raggi UVA, invece, penetrano più in profondità nella pelle e contribuiscono all'invecchiamento precoce della pelle. Inoltre, possono favorire la soppressione del sistema immunitario, aumentando così il rischio di cancro della pelle. Per prevenire il cancro della pelle dopo l'esposizione al sole, è necessario controllare regolarmente la pelle per verificare l'eventuale presenza di nei nuovi o mutati.

I cambiamenti di cui dovreste essere a conoscenza sono

Asimmetria, bordi irregolari, colori diversi o diametro superiore a 6 mm.

Queste piante medicinali possono aiutarvi con l'allergia al sole

In caso di insolazione, le radiazioni solari provocano un surriscaldamento e una sovrastimolazione delle meningi e del sistema nervoso centrale. Queste aree si infiammano facilmente e aumentano la loro attività. Belladonna è il rimedio per la sovrastimolazione da caldo, smorza il SNC e contrasta l'irritazione infiammatoria. Il mal di testa scompare e la nausea si attenua.

Il Violette di camponota anche come viola del pensiero, viene spesso utilizzata per trattare le allergie solari e altre infiammazioni della pelle. La viola può alleviare i sintomi dell'allergia al sole, come le macchie rosse e pruriginose, sotto forma di tè o di applicazione topica. La viola del pensiero è spesso usata in unguenti e creme per lenire la pelle irritata. L'acido salicilico e i flavonoidi antimicrobici presenti nelle violette di campo possono avere un effetto antinfiammatorio e favorire la rigenerazione della pelle.

Propoli è una resina naturale delle api con comprovate proprietà antimicotiche e antibatteriche che possono essere efficaci contro i problemi della pelle. È inoltre efficace nel trattamento delle reazioni infiammatorie della pelle, come le allergie solari, calmando l'infiammazione e prevenendo le infezioni. La propoli offre quindi un supporto completo per vari problemi della pelle.

Grazie al suo effetto calmante e nutritivo sui nervi Erba di San Giovanni Vale sempre la pena di provare per problemi cutanei come eruzioni cutanee o acne. Tuttavia, è assolutamente da prendere in considerazione per la neurodermite. Come suggerisce il nome, il metabolismo nervoso e lo stress svolgono un ruolo importante nella neurodermite. Esattamente il campo di applicazione dell'iperico! L'iperico favorisce la formazione di vitamina D antinfiammatoria nella pelle e ha un effetto positivo sul sistema di stress dell'organismo.

Sempreverde favorisce la circolazione e l'ossigenazione del sangue. Dilata i vasi sanguigni, il che può portare a un aumento del volume del sangue e a un migliore apporto di ossigeno alle cellule. Queste proprietà possono essere particolarmente utili nel trattamento delle allergie solari. Il miglioramento della circolazione sanguigna e dell'apporto di ossigeno può contribuire ad alleviare i processi infiammatori della pelle. Inoltre, è possibile favorire la rigenerazione delle cellule cutanee colpite dall'allergia.

Le malattie allergiche della pelle sono solitamente accompagnate da un forte prurito. L'area viene grattata, rompendo la barriera cutanea e aprendo la porta a infezioni secondarie. Perché Cardiospermum è antinfiammatorio e quindi allevia il prurito, non ci si gratta più sulla ferita e questa può chiudersi e guarire. La barriera cutanea è ripristinata e il rischio di infezioni secondarie è scongiurato.

Zimply Natural - Il vostro aiuto naturale per le allergie solari

Con Zimply Natural siamo l'alternativa agli antidolorifici, ai sonniferi e ai preparati standard. Siamo la vostra medicina! Per le nostre miscele utilizziamo il secolare metodo naturopatico della medicina spagirica. Il Spagirico combina i principi attivi erboristici e gli elementi fitoterapici del Piante medicinalile qualità dei sali minerali, nonché le informazioni sottili delle piante medicinali e il potenziale energetico dei fiori di Bach.        

Con metodi naturali, come le miscele spagiriche personalizzate di Zimply Natural, è possibile alleviare i disturbi in modo naturale e duraturo.

FAQ: Domande e risposte sull'allergia al sole

Che cos'è l'acne di Maiorca e come si differenzia dall'allergia al sole?

Acne di Maiorca: cos'è? Questa forma di irritazione cutanea è nota anche come acne aestivalis e si manifesta tipicamente nelle regioni soleggiate. La particolarità di questa reazione cutanea è che compare nonostante l'uso di creme solari. Questa particolare forma di acne si sviluppa quando gli ingredienti delle creme solari ostruiscono i pori e li espongono ai raggi UV. Si formano così piccoli noduli rossi e vesciche, soprattutto su spalle, décolleté e schiena. I sintomi dell'allergia solare sono simili e possono essere accompagnati da reazioni sistemiche come brividi, febbre o malessere. Evitare di esporsi ulteriormente al sole è il motto in entrambi i casi. Nel caso dell'acne di Maiorca, si consiglia di passare a creme solari senza olio o a base di gel. L'allergia al sole può essere compensata utilizzando creme solari fisiche ad ampio spettro senza ingredienti chimici.

Porto di Maiorca

L'allergia al sole può svilupparsi nel corso della vita?

Sì, l'allergia al sole può svilupparsi nel corso della vita. Infatti, raramente si manifesta fin dalla nascita, ma può svilupparsi in qualsiasi momento. Se si manifesta una nuova allergia al sole, può essere dovuta a nuovi farmaci o a cambiamenti nel sistema immunitario o nei livelli ormonali, per esempio.

Che ruolo ha la vitamina D nell'allergia al sole?

La vitamina D svolge un ruolo complesso in relazione all'allergia al sole, che non è stato ancora completamente studiato. Da una parte, l'esposizione al sole è la principale fonte di vitamina D. D'altra parte, evitare il sole può portare a una carenza di vitamina D nelle persone con allergia al sole. I sintomi di una carenza includono debolezza e dolori muscolari e ossei. Per le persone colpite può quindi essere una grande sfida trovare il giusto equilibrio tra la sintesi di vitamina D e la protezione dalle reazioni cutanee. Di conseguenza, si raccomanda l'assunzione di integratori e il consumo di alimenti contenenti vitamina D. Tra questi, pesci grassi come aringhe, salmone e sgombro, tuorlo d'uovo, olio di pesce e alimenti arricchiti come la margarina.

Come si distingue un'allergia al sole da una scottatura?

Cause:

Le scottature solari sono causate da un'esposizione troppo prolungata e troppo intensa ai raggi UV. L'esposizione al sole provoca un danno diretto alle cellule della pelle. Nel caso dell'allergia al sole, non è nemmeno necessario che l'esposizione al sole sia stata lunga o intensa perché si verifichi. In questo caso, la pelle reagisce in modo insolitamente sensibile ai raggi UV, spesso innescata da una reazione immunologica della pelle.

Sintomi: 

La scottatura solare nella sua forma lieve è caratterizzata da un arrossamento della pelle, che è doloroso. Nei casi più gravi possono formarsi anche vesciche e la pelle può spellarsi. L'allergia al sole è solitamente caratterizzata da un'eruzione cutanea di piccole pustole o vesciche che prudono o bruciano. Queste compaiono tipicamente nelle aree che sono state esposte al sole. L'allergia al sole si manifesta solitamente poche ore dopo l'esposizione al sole ed è accompagnata da prurito o bruciore.

Trattamento:

Le scottature solari vengono solitamente trattate con lozioni o gel rinfrescanti, abbondanti liquidi e, se necessario, antidolorifici. L'allergia al sole può essere trattata con rimedi casalinghi naturali o, nei casi più gravi, con creme contenenti cortisone. In entrambi i casi è necessario evitare il sole fino a nuovo ordine. Se ciò non è possibile, è necessario almeno coprire le aree cutanee interessate e utilizzare un'adeguata protezione solare.

Scopri le nostre ricette

I metodi naturali, come gli spray spagirici personalizzati di Zimply Natural, possono essere utilizzati per trattare e alleviare in modo duraturo i disturbi.

Scopri altri post del blog

Tutto sulla salute olistica

navetta spaziale lancia razzo esplosione inizio
Benvenuti nel nostro ZIMPLYfy-BLOG!
La missione di Zimply Natural: naturopatia personalizzata Benvenuti nel nostro nuovo BLOG ZIMPLYfy! Mi chiamo Markus Kick e sono il fondatore e amministratore delegato di Zimply Natural. Oggi sono molto lieto di presentare la prima voce del nostro nuovo...
Una donna accende una pianta secca su una candela.
Scoprite la magia dei Rauhnächte con i rituali naturali
Dal 25 dicembre al 6 gennaio è il periodo mistico e misterioso delle Notti Rozze. Durante queste notti spirituali, si fanno previsioni e pronostici sul futuro e si portano avanti per l'anno successivo. Ci sono anche molti rituali di purificazione per...
Donna seduta e stressata davanti al computer accanto ai suoi fogli accartocciati
Consigli per evitare lo stress
La vostra miscela personalizzata contro lo stress Metodi naturali come gli spray spagirici personalizzati di Zimply Natural possono essere utilizzati per trattare e alleviare in modo duraturo i sintomi. Configura ora a soli € 29,99 Lo stress non può essere evitato! Davvero? Lo stress si riferisce essenzialmente a una condizione fisica e/o psicologica...
Il globo indossa una maschera protettiva per la corona
Post COVID e Long COVID - assistenza con la naturopatia
Indice Un piccolo virus che cambia il mondo! La prevenzione è metà della battaglia! Cosa aiuta contro il post-Covid? Usare la naturopatia Zimply Natural - Il tuo aiuto naturale per il post-Covidio FAQ: Domande e risposte su Covid-19 Un piccolo virus che sta cambiando il...
Trattare il raffreddore da fieno con l'omeopatia: Cosa aiuta contro l'allergia ai pollini?
La vostra miscela personalizzata per il raffreddore da fieno! Con metodi naturali, come le miscele spagiriche personalizzate di Zimply Natural, il raffreddore da fieno può essere trattato e alleviato in modo duraturo. E completamente su misura per voi e per la vostra situazione. Configura ora a soli € 29,99 Il raffreddore da fieno è una malattia molto...

Iscriviti subito alla nostra newsletter!

Ricevere contenuti rilevanti sul tema della salute