Logo del blog zimplyfy con bolla e foglie come simbolo del blog blu
Una donna si gratta il braccio. Sulla pelle sono presenti croste e piaghe che possono essere attribuite alla neurodermite.

Il potere dell'omeopatia per la neurodermite

In Germania, circa 3,6 milioni di persone di tutte le età soffrono di dermatite atopica. Questa malattia della pelle, nota anche come dermatite atopica, può compromettere non solo la salute fisica ma anche quella emotiva delle persone colpite. L'irritazione e il prurito della pelle sono gli angoscianti compagni quotidiani della malattia. Ma come si può contrastare questa malattia della pelle, preferibilmente in modo naturale? E quali Piante medicinali può alleviare i sintomi? Se volete saperlo, siete nel posto giusto.

Con metodi naturali, come le miscele spagiriche personalizzate di Zimply Natural, è possibile alleviare i disturbi in modo naturale e duraturo.

Che cos'è la dermatite atopica?

Dalla pelle arrossata e pruriginosa alle chiazze secche e squamose, la dermatite atopica si manifesta in molti modi. La malattia si manifesta a episodi, il che significa che per un certo periodo si vive quasi senza sintomi, finché non si verifica un episodio e gli effetti tipici diventano evidenti. Nella vita quotidiana, la malattia può diventare un peso non solo fisico ma anche psicologico. Questo perché il prurito e le alterazioni cutanee spesso influiscono sul benessere generale. In questo articolo del blog, imparerete di più sulle cause e sui sintomi, nonché sulla diagnosi. Vi presenteremo anche rimedi casalinghi e consigli naturali che forse non conoscete ancora e che possono aiutarvi ad alleviare i sintomi.

Lo sapevate che ...

che anche le componenti psicosomatiche svolgono un ruolo nella neurodermite?

Stress mentale, Lo stress e le emozioni di una persona possono influenzare la gravità dei sintomi e portare a riacutizzazioni.

Prurito e arrossamento: questi sono i sintomi della dermatite atopica.

Probabilmente il sintomo più noto e più angosciante della dermatite atopica è il prurito. Si manifesta con le riacutizzazioni della malattia ed è più grave quando arrivano le fasi acute della malattia. Durante questi giorni o settimane, la pelle prude, è molto secca a causa della malattia e si gratta. Si possono anche formare piccole crepe, che possono essere molto dolorose. In alcuni casi, con il passare del tempo, sulle eruzioni cutanee possono formarsi anche delle vesciche, che poi scoppiano e rilasciano liquido. Il ciclo dalla pelle screpolata alle vesciche può ripetersi più volte, causando la formazione di croste e l'ispessimento della pelle. Le irritazioni cutanee compaiono di solito sui polsi, sui gomiti e sul retro delle ginocchia, anche se possono essere colpite anche altre parti del corpo. La generale mancanza di idratazione della pelle può portare alla desquamazione anche in altre zone del corpo. Una conseguenza dello stress cutaneo è, naturalmente, il rossore che accompagna il grattamento e la secchezza.

Questi possono essere cause e fattori scatenanti della dermatite atopica

Vorremmo dirvi esattamente quali sono le cause della dermatite atopica, ma non sono note. Tuttavia, sono noti alcuni fattori che favoriscono lo sviluppo della malattia o contribuiscono alle riacutizzazioni. Le basi della dermatite atopica possono essere ereditarie, come la tendenza alla pelle secca e sensibile e l'ipersensibilità della pelle. sistema immunitario. Le ricerche hanno anche dimostrato che la pelle dei pazienti affetti da dermatite atopica è più sensibile ai germi. Ciò è dovuto al fatto che la diversità batterica della pelle è disturbata e ridotta, rendendo più facile l'insediamento dei batteri. Questi batteri possono quindi scatenare una riacutizzazione o peggiorare le ferite esistenti. I fattori ambientali che sono molto dannosi per la pelle normale e per quella affetta da neurodermite sono, ad esempio Fumo di sigarettaAllergeni, abbigliamento scorretto ed eccessiva pulizia della pelle. Naturalmente si vuole solo prendersi cura della propria pelle, ma docce frequenti o lavaggi con acqua calda non fanno altro che disidratarla a lungo andare. Inoltre, alcuni ingredienti dei prodotti possono scatenare reazioni allergiche.

Le mani irritate si tengono sul lavandino.
Lo sapevate che ...

che la durezza dell'acqua utilizzata per il bagno o la doccia può avere effetti sulla pelle?

L'acqua dura può seccare la pelle e aggravare i sintomi, mentre l'acqua più morbida può essere più delicata.

Come viene diagnosticata la dermatite atopica

Purtroppo, la diagnosi di dermatite atopica non è così semplice come si potrebbe pensare. Non esistono esami di laboratorio specifici per questa malattia. In primo luogo, il medico o il dermatologo effettuerà un colloquio anamnestico con il paziente. Gli racconterete i vostri sintomi, il dolore e il decorso della malattia. Questo probabilmente aiuterà a identificare i possibili fattori scatenanti. Seguirà un esame fisico, durante il quale verranno esaminate le irritazioni e gli arrossamenti della pelle. Queste eruzioni cutanee sono un importante elemento identificativo nella diagnosi di dermatite atopica. Purtroppo, la diagnosi esatta a volte richiede un po' più di tempo per osservare la malattia in modo più dettagliato. In alcuni casi, i medici eseguono anche esami per escludere altre malattie, come test cutanei per gli allergeni, biopsie cutanee o esami del sangue.

flacone spray Zimply Natural viene spruzzato in bocca La donna preme lo spruzzatore a pompa su uno sfondo nero
Facile da usare spruzzando in bocca

L'applicazione del vostro Spray per la neurodermite è molto semplice: lo spray va semplicemente spruzzato in bocca seguendo le istruzioni di dosaggio riportate sul flacone. Per ottenere il miglior effetto possibile e contrastare in modo ottimale le cause, si consiglia di utilizzare lo spray per un periodo più lungo, da sei a otto settimane. Come tipo di cura, spruzzare 3×3 spruzzi al giorno.

Come si manifesta la dermatite atopica nelle varie fasce d'età

La neurodermite può colpire gli adulti, come già sapete, ma la malattia può manifestarsi già durante l'infanzia. I neonati presentano arrossamenti, in particolare sulle guance e sulla testa, che poi si trasformano in squame giallastre e vesciche che alla fine scoppiano. Questo fenomeno si verifica di solito nel secondo o terzo mese di vita. In età da asilo, le irritazioni cutanee si manifestano in aree tipiche come il retro delle ginocchia, i gomiti e i polsi. Poiché queste aree sono situate su parti del corpo spesso piegate, questi sintomi sono noti anche come eczema flessorio. Queste eruzioni cutanee sono molto pruriginose e spingono i bambini a grattarsi, il che può portare a infiammazioni ripetute. In alcuni bambini, le eruzioni cutanee guariscono e non ritornano per il resto della loro vita. In altri, i sintomi rimangono assenti fino alla pubertà e ricompaiono più tardi nella vita. La dermatite atopica può manifestarsi anche in età adulta, con eruzioni cutanee che si concentrano sulle palpebre e sul collo.

La differenza tra dermatite atopica e altre malattie della pelle

La dermatite da contatto è un tipo di dermatite in cui il contatto diretto con una sostanza provoca l'infiammazione della pelle. I sintomi sono simili a quelli della dermatite atopica e comprendono prurito, arrossamento e gonfiore. La differenza rispetto alla dermatite atopica è che i sintomi si manifestano solo nelle aree che sono entrate in contatto con la sostanza. Esistono anche infezioni fungine della pelle, che causano anch'esse alterazioni cutanee. Sono causate da funghi che vivono sulla pelle o al suo interno e provocano desquamazione e arrossamento. Un'altra malattia cronica della pelle è Rosacea. Colpisce soprattutto il viso e provoca arrossamenti su guance, naso, mento e fronte. La rosacea raramente provoca prurito, ma piuttosto bruciore, noduli e bruciore, il che la distingue dalla neurodermite.

Lo sapevate che ...

che la dermatite atopica nei neonati è nota anche come "culla"?

Rimedi casalinghi e consigli per superare la dermatite atopica in modo naturale

Naturalmente, la dermatite atopica colpisce ognuno in modo diverso e quindi anche gli approcci terapeutici sono diversi per ogni individuo. Di seguito vi forniremo una breve panoramica dei rimedi casalinghi che possono migliorare il decorso della vostra condizione, oltre al trattamento medico. I consigli che seguono devono essere prima verificati con il proprio medico. È possibile contrastare la secchezza della pelle con creme idratanti. È molto importante assicurarsi che non contengano profumi o additivi. Per quanto assurdo possa sembrare, i bagni di farina d'avena possono avere un effetto molto rilassante sulla pelle. Questo bagno può anche aiutare ad alleviare il prurito. Per farlo, basta aggiungere una tazza di farina d'avena all'acqua calda e immergersi per circa 15-20 minuti. Gli impacchi freddi possono fare miracoli, se applicati temporaneamente sulle aree cutanee interessate per ridurre il prurito. Tuttavia, non bisogna usarli troppo a lungo perché potrebbero causare ipotermia.

Queste piante medicinali possono aiutare in caso di dermatite atopica

L'applicazione più nota del violetto di campo è l'eczema seborroico, cioè l'infiammazione della pelle accompagnata da chiazze chiare e rosse e da squame grasse. Il Viole del pensiero spesso utilizzata internamente come infuso o esternamente per tamponare. La viola è anche spesso un ingrediente di unguenti e creme speciali. L'acido salicilico antinfiammatorio e i flavonoidi antimicrobici contribuiscono a ridurre l'infiammazione cutanea, in modo che la pelle possa rigenerarsi meglio.

Le condizioni della pelle come la dermatite atopica sono solitamente accompagnate da un forte prurito. L'area viene grattata, rompendo la barriera cutanea e aprendo la porta a infezioni secondarie. Perché Cardiospermum è antinfiammatorio e quindi allevia il prurito, non ci si gratta più sulla ferita e questa può chiudersi e guarire. La barriera cutanea è ripristinata e il rischio di infezioni secondarie è scongiurato.

Alcune eruzioni cutanee si verificano perché la pelle del corpo viene utilizzata come organo escretore quando la via escretrice convenzionale sembra essere sovraccarica. Il fatto che la Betulla la quantità di urina aumenta e i reni sono stimolati a filtrare di più, i canali di escrezione convenzionali si rafforzano e la pelle si allevia. Le eruzioni cutanee si attenuano e alla fine scompaiono completamente.

Il Nasturzio è antinfiammatorio. Grazie al suo effetto positivo sul sistema immunitario e al suo effetto antinfettivo, inibisce l'infiammazione, la fa regredire più rapidamente e aiuta l'organismo a recuperare. È anche antimicrobico. Agisce contro funghi, batteri e virus, ne riduce la popolazione e impedisce loro di moltiplicarsi ulteriormente. Questo inibisce l'infiammazione e permette all'organismo di guarire nuovamente.

Molti antidolorifici forti utilizzati nella farmacologia moderna, come gli oppiacei, causano problemi con l'uso prolungato. Da un lato, il loro effetto analgesico diminuisce con l'uso prolungato a causa degli effetti dell'abitudine, il che significa che la dose deve essere aumentata. Purtroppo, maggiore è la dose, maggiore è il tasso di reazioni avverse ai farmaci, per cui l'antidolorifico stesso diventa sempre più un problema. Inoltre, con gli oppiacei c'è sempre il problema della dipendenza. Cannabis è un'alternativa affidabile con un potenziale di dipendenza significativamente inferiore. Inoltre, i suoi effetti collaterali sono notevolmente inferiori a quelli degli oppiacei. Soprattutto per le malattie reumatiche croniche come la fibromialgia, vale la pena prendere in considerazione la canapa.

Artemisia è antimicrobico. I suoi ingredienti sono efficaci contro batteri, virus e funghi. Uccidono questi ultimi e leniscono la zona infiammata. In questo modo i sintomi si attenuano e l'organismo si riprende. L'artemisia è anche antinfiammatoria. Le sue sostanze amare restringono i vasi sanguigni e permettono di attenuare l'infiammazione. Il suo effetto contro gli agenti patogeni elimina la base dell'infezione e i sintomi scompaiono nuovamente.

Molte macchie della pelle si verificano perché il corpo espelle anche attraverso la pelle. Il fatto che il Ortica stimola il metabolismo e favorisce la depurazione attraverso l'urina, la pelle è alleggerita e le impurità cutanee scompaiono di nuovo.

Zimply Natural: il vostro rinforzo naturale per la dermatite atopica

Con Zimply Natural siamo l'alternativa agli antidolorifici, ai sonniferi e ai preparati standard. Siamo la vostra medicina! Per le nostre miscele utilizziamo il secolare metodo naturopatico di Spagirico indietro. La medicina spagirica combina i principi attivi erboristici e gli elementi fitoterapici del Piante medicinalile qualità dei sali minerali, nonché le informazioni sottili delle piante medicinali e il potenziale energetico dei fiori di Bach.

Con metodi naturali, come le miscele spagiriche personalizzate di Zimply Natural, è possibile alleviare i disturbi in modo naturale e duraturo.

FAQ: Domande e risposte sulla neurodermite

Esistono diversi tipi di dermatite atopica?

Sì, esistono due tipi diversi di dermatite atopica. La forma estrinseca è più comune e si verifica in circa 80% dei casi. Le persone che ne soffrono sono molto sensibili agli allergeni a causa dell'ipersensibilità del loro sistema immunitario. Nella forma intrinseca, le reazioni allergiche non giocano un ruolo così importante. In questo caso, gli anticorpi nel sangue non sono effettivamente elevati e tuttavia compaiono le tipiche eruzioni cutanee.

La dermatite atopica può manifestarsi anche nei bambini?

Sì, la dermatite atopica può manifestarsi anche nei bambini e nei neonati. In effetti, i bambini costituiscono la maggioranza dei soggetti affetti da neurodermite in Germania. Circa il 13% dei bambini e solo il 3% degli adulti soffre di questa malattia della pelle. Nei neonati, le eruzioni cutanee si localizzano sulle guance e sulla testa, mentre nei bambini si trovano di solito sui gomiti, sui polsi e sul retro delle ginocchia. I casi di questa malattia sono in aumento, probabilmente anche grazie al fatto che i genitori sono sempre più consapevoli dei sintomi. D'altra parte, i prodotti per la cura e l'igiene stanno diventando più importanti e più intensivi, per cui la pelle è più irritata.

La dermatite atopica può essere curata?

No, purtroppo la dermatite atopica non è completamente curabile. La malattia cronica dura tutta la vita se, ad esempio, non guarisce da sola durante l'infanzia. Tuttavia, con l'aiuto dei metodi di trattamento odierni, è possibile vivere in gran parte senza sintomi. Un'altra buona notizia è che la dermatite atopica non è contagiosa. A differenza di altre malattie della pelle, come la varicella o il ScandoleLa dermatite atopica non è trasmissibile per contatto fisico o in altro modo.

Scopri le nostre ricette

I metodi naturali, come gli spray spagirici personalizzati di Zimply Natural, possono essere utilizzati per trattare e alleviare in modo duraturo i disturbi.

Scopri altri post del blog

Tutto sulla salute olistica

Donna seduta su una poltrona davanti al suo computer portatile, ridendo
Lavorare in modo sano: Consigli naturali contro l'assenteismo
Ammalarsi al lavoro: si sa che è una cosa brutta, ma tutti l'hanno fatto prima o poi. Ma quando si arriva al lavoro, di solito si pensa: perché non sono rimasto a casa? Per di più, in giorni come questo...
Segno con il termine benessere, malattie più comuni
Contro l'influenza, la gastrite, ecc.: consigli per le malattie più comuni
Tabella dei contenuti Combattere l'influenza in modo naturale - rimedi casalinghi e altri suggerimenti Sollievo naturale per la BPCO: la broncopneumopatia cronica ostruttiva Ecco come alleviare i sintomi dell'asma in modo naturale Sollievo naturale per i reumatismi con rimedi casalinghi Potete curare la gastrite con questi consigli...
Donna sdraiata su un prato con un cappello sul viso che prende il sole. Evitare l'allergia al sole
Curare l'allergia al sole in modo naturale - rimedi casalinghi per la dermatite leggera
È capitato a tutti: siete in vacanza e avete trascorso una bella giornata in spiaggia. Poi, la sera, si scopre improvvisamente un colore rosso sulla pelle. Ma cosa succede quando questo sfogo appare in tanti piccoli punti?
Donna che tiene davanti a sé un modello di utero. Sull'utero si possono riconoscere i segni della PCOS e altro ancora.
Naturalmente contro la PCOS - Sindrome dell'ovaio policistico
PCOS è un termine che probabilmente alcune persone non hanno mai sentito nominare. È l'abbreviazione del complicato termine "sindrome dell'ovaio policistico" e si riferisce a un disturbo ormonale che comporta molte restrizioni. Tra le altre cose, può influire sulla...
Bambini sani senza varicella corrono lungo un prato verso il sole
Combattere la varicella in modo naturale - affrontare la varicella
Piccole vesciche rosse e un prurito incredibile: questo descrive molto bene la varicella. Alcuni la ricordano dai tempi dell'asilo, altri potrebbero avere ancora delle piccole cicatrici bianche. Probabilmente c'è una cosa su cui tutti sono d'accordo:...
Una donna si siede sul divano e ha un attacco di tosse asmatica
Metodi naturali per controllare l'asma: il vostro spray senza cortisone
L'asma: tutti ne hanno sentito parlare e alcuni ne sono addirittura affetti. Si tratta di una malattia respiratoria cronica che può rendere la vita difficile e talvolta togliere letteralmente il respiro. Ma quali sono i fattori scatenanti...

Iscriviti subito alla nostra newsletter!

Ricevere contenuti rilevanti sul tema della salute