Logo del blog zimplyfy con bolla e foglie come simbolo del blog blu
Polvere marrone su cucchiai di legno disposti in cerchio

Come diagnosticare queste 5 carenze minerali

Le carenze di minerali sono più diffuse di quanto si possa pensare. In caso di carenza di minerali, si possono sviluppare malattie croniche. Una carenza di minerali può anche aggravare disturbi già esistenti o impedirne la cura. Un buon apporto di minerali è quindi un aspetto importante di qualsiasi terapia olistica e della prevenzione. In alcuni casi, tuttavia, l'emocromo non è il modo giusto per determinare una carenza di minerali. Vi spieghiamo i dettagli relativi alla diagnosi di una carenza di minerali.

Di quali minerali ha bisogno l'organismo?

I minerali e gli oligoelementi sono nutrienti inorganici vitali che non possono essere prodotti dall'organismo stesso e devono quindi essere forniti all'organismo con gli alimenti. Svolgono numerose funzioni nell'organismo. Una carenza di minerali può essere fortemente dannosa per la salute e può addirittura peggiorare i disturbi, favorirne lo sviluppo e inibire i processi di guarigione. Un buon apporto di minerali fa quindi sempre parte di una prevenzione e di una terapia sensate.

Si può fare una distinzione tra minerali e oligoelementi essenziali. I minerali sono richiesti dall'organismo in quantità maggiori e gli oligoelementi in quantità minori.

7 minerali essenziali

I minerali sono presenti nell'organismo umano in quantità superiori a 50 mg per chilogrammo di peso corporeo. I minerali includono, tra gli altri

  • Magnesio
  • Calcio
  • Potassio
  • Cloro
  • Fosforo
  • Zolfo

Le carenze di sodio, cloro e fosforo non sono quasi mai un problema, in quanto il fosforo, in particolare, si trova in abbondanza in quasi tutti gli alimenti di base, come carne, formaggio, cereali e noci, e anche il sodio e il cloro vengono ingeriti in quantità più che sufficienti attraverso il solo sale da cucina (cloruro di sodio).

9 oligoelementi essenziali

Gli oligoelementi sono presenti nell'organismo umano in quantità inferiori a 50 mg per chilogrammo di peso corporeo. Il ferro è un'eccezione: È etichettato come oligoelemento, anche se con 60 mg per chilogrammo di peso corporeo dovrebbe essere considerato un minerale.

Gli oligoelementi essenziali comprendono

  • Ferro
  • Iodio
  • Rame
  • Zinco
  • Selenio
  • Manganese
  • Cromo
  • Cobalto
  • Molibdeno

Sono inclusi anche il silicio e il boro. Tuttavia, non è ancora chiaro se questi siano essenziali o meno per l'uomo. 

Cause e sintomi di una carenza di minerali

Da un lato, una carenza di minerali può essere causata da una dieta squilibrata e dal consumo frequente di piatti pronti e fast food poveri di nutrienti. Dall'altro, negli ultimi decenni la densità di nutrienti di alcuni alimenti si è costantemente ridotta a causa di metodi di concimazione errati, di una mineralizzazione insufficiente e della lavorazione industriale del suolo. In molti casi, l'organismo non è più in grado di fornire una quantità sufficiente di minerali solo attraverso gli alimenti. È quindi importante tenere sotto controllo l'apporto di minerali e verificarlo regolarmente.

Una carenza di minerali può causare sintomi aspecifici come Stanchezzaun cambiamento dell'aspetto della pelle e la perdita di capelli. Se si manifestano questi sintomi diffusi, è meglio far controllare l'apporto di minerali. Tuttavia, anche malattie gravi e croniche come l'osteoporosi, l'aritmia cardiaca o l'anemia possono esserne favorite.

Diagnosticare e bilanciare le carenze minerali

Se avete una carenza di minerali, potete contrastarla in modo mirato con integratori alimentari o infusi e quindi non solo migliorare i sintomi, ma anche prevenire ulteriori problemi di salute e migliorare la vostra forma fisica generale.

Controllare la dieta

Una persona scrive con una penna rossa su un quaderno a scacchi.

Il solo controllo della dieta personale può spesso fornire le prime indicazioni sull'apporto di minerali. Nella migliore delle ipotesi, è bene tenere un diario alimentare in cui annotare i nutrienti, i minerali e le vitamine. Può essere utile anche un consulto con un nutrizionista olistico.

Tuttavia, il contenuto di nutrienti dell'alimento da solo non dice molto su quanto i nutrienti possano essere assorbiti e utilizzati dall'organismo. Pertanto, una diagnosi completa con l'aiuto di valori di laboratorio appropriati è l'opzione più sicura. Il medico di famiglia o un medico alternativo può offrire tali test.

Controllate i vostri minerali con campioni di capelli o di unghie

Donna con camicetta tiene entrambe le mani davanti al petto

I primi segnali di una carenza cronica di minerali sono forniti da un'analisi delle unghie o dei capelli. Potete ordinare voi stessi un'analisi di questo tipo. 

Dopo l'ordine, riceverete spesso una lettera con le istruzioni su come prelevare personalmente i campioni di capelli o di unghie, da inviare al laboratorio in una busta. Il risultato del test vi verrà comunicato via e-mail.

Eseguire l'emocromo e altri esami

Il medico esegue i test in laboratorio

Alcuni valori dei minerali possono essere determinati con le analisi del sangue. Tuttavia, i medici prendono raramente in considerazione i minerali e lo fanno solo su richiesta. Anche in caso di disturbi esistenti e di diagnosi di malattie, la carenza di minerali è raramente considerata come una possibile causa e viene esaminata solo su richiesta esplicita. Al massimo si controllano i livelli di ferro di tanto in tanto. Infine, si presume ancora che le carenze di minerali non possano verificarsi nei Paesi industrializzati.

Calcio, magnesio, ferro, iodio e zinco sono tra le carenze minerali più comuni in Germania. Di seguito vi illustreremo quindi altri modi per individuare le carenze di questi minerali.

Le 5 carenze minerali più comuni

Se avete una carenza di minerali, potete contrastarla in modo mirato con integratori alimentari o infusi e quindi non solo migliorare i sintomi, ma anche prevenire ulteriori problemi di salute e migliorare la vostra forma fisica generale.

1. carenza di calcio

Il latte viene versato in un bicchiere

Le ossa contengono il 99% del calcio. Il restante 1% è distribuito nel sangue e nelle cellule degli altri organi. Il livello di calcio nel sangue viene mantenuto il più possibile costante dall'organismo. Non appena si abbassa, il calcio viene rilasciato dalle ossa. Se il livello di calcio nel sangue sale di nuovo, il calcio disciolto viene restituito alle ossa. Un esame del sangue è quindi l'opzione migliore per determinare l'apporto di calcio. Una carenza di calcio può provocare numerosi sintomi, come pelle secca e persino eczemi, formicolii cutanei, problemi cardiovascolari o carie. Il fabbisogno di calcio per gli adulti è di circa 1000 mg al giorno.

Una carenza di calcio può verificarsi anche in determinate circostanze con le diete occidentali se l'assorbimento del calcio è bloccato da una grave carenza di vitamina D. In questo caso è più probabile che si verifichi un eccesso di calcio con una contemporanea carenza di magnesio. Una carenza di calcio è comune in una dieta puramente vegetale se non si consumano abbastanza alimenti vegetali contenenti calcio in alternativa ai prodotti caseari. 

2. carenza di magnesio

Noci al mercato settimanale, una persona versa le noci nei sacchetti

Il magnesio si trova principalmente all'interno delle cellule e solo per l'1% nel siero del sangue, cioè il liquido ematico senza le cellule del sangue. Più della metà del magnesio del corpo si trova nelle ossa. Il magnesio è quindi importante per la salute delle ossa, ma spesso viene trascurato. Questo può portare a uno squilibrio calcio-magnesio, che ha un effetto negativo sulla salute delle ossa. Un sintomo tipico della carenza di magnesio sono i crampi muscolari, soprattutto ai polpacci, in quanto il minerale è responsabile, tra l'altro, di una sana funzione muscolare e nervosa. Possono verificarsi anche aritmie cardiache, poiché anche il cuore è un muscolo. Anche i problemi digestivi, come la stitichezza, potrebbero indicare una carenza di magnesio.

Il fabbisogno giornaliero di magnesio è di circa 300-400 mg. I medici di solito fanno determinare il livello di magnesio nel siero. Tuttavia, una carenza di minerali, e in particolare di magnesio, di solito diventa evidente solo quando è già molto pronunciata. È quindi più sensato analizzare il livello di magnesio nel sangue intero. Se si esegue un'analisi minerale del capello, si tenga presente che un eccesso nel risultato dell'analisi può anche indicare una possibile carenza di magnesio.

 

3. carenza di ferro

Fiocchi d'avena e cucchiaio di metallo

Il ferro è responsabile del trasporto dell'ossigeno nell'organismo. A questo scopo, il 70% di esso si trova nell'emoglobina, il pigmento sanguigno dei globuli rossi. In caso di carenza di ferro, l'organismo non può più ricevere ossigeno a sufficienza. Di conseguenza, le persone colpite sono cronicamente stanche ed esauste. Anche vertigini, perdita di capelli, unghie sfibrate e mal di testa sono sintomi di carenza di ferro. Il fabbisogno di ferro è di 10-15 mg al giorno, per le donne in gravidanza e le madri che allattano 20-30 mg. 

Se si sospetta di avere una carenza di ferro, si può innanzitutto verificare se si manifestano sintomi come spossatezza, problemi di concentrazione, umore depresso, disturbi del sonno, vertigini, mal di testa, tensione cervicale, perdita di capelli, fragilità delle unghie e gambe irrequiete. 

Si può quindi eseguire un emocromo per determinare il valore della ferritina (ferro di deposito). Questo valore è più affidabile di quello dell'emoglobina e dell'ematocrito, che raggiunge un livello basso solo in caso di grave carenza di ferro. Il valore della ferritina può essere utilizzato per determinare precocemente e con maggiore precisione lo stato del ferro dell'organismo. Altri valori (MCV, MCHC) aiutano il medico a determinare la possibile causa dell'anemia.

I livelli di ferro nel siero, invece, non sono un buon indicatore delle scorte di ferro dell'organismo. Spesso rimane nell'intervallo di normalità, anche se è già presente una carenza di ferro, e scende solo quando la carenza è già pronunciata. 

Diminuisce anche in caso di infiammazione dell'organismo, poiché in questi casi il ferro viene convertito in ferro di deposito. La presenza di ferro libero nel sangue potrebbe disturbare il sistema immunitario. Tuttavia, un sistema immunitario forte è molto importante in caso di infiammazione. In questo caso, sarebbe opportuno astenersi dall'assumere ferro per non indebolire deliberatamente il sistema immunitario.

4. carenza di iodio

Piatto di sushi

Lo iodio è considerato l'oligoelemento più importante per la tiroide, in quanto è un componente importante degli ormoni tiroidei. Di conseguenza, il 99% dello iodio dell'organismo si trova nella ghiandola tiroidea. Poiché gli ormoni tiroidei fanno funzionare l'intero metabolismo, una carenza di iodio si manifesta rapidamente con un rallentamento del metabolismo. I sintomi tipici del cosiddetto "ipotiroidismo da carenza di iodio" sono stanchezza, obesità con scarsa assunzione di cibo, perdita di appetito, depressione, stitichezza e rallentamento del battito cardiaco. Nei bambini, la carenza di iodio provoca un'inibizione dello sviluppo fisico e mentale. Il fabbisogno giornaliero di iodio di un adulto è di 150-200 mg. Le donne in gravidanza e le madri che allattano dovrebbero garantire un apporto di iodio di 200-300 mg. In caso di ipotiroidismo, è meglio non assumere più iodio del necessario.

Lo stato dello iodio può essere misurato nelle urine. Se i livelli di iodio sono bassi, si può ipotizzare una carenza di iodio. Inoltre, spesso vengono misurati anche i livelli della tiroide. Un valore elevato di TSH indica che non c'è abbastanza iodio disponibile per produrre sufficienti ormoni tiroidei. Tuttavia, un valore elevato di TSH può avere anche altre cause.

5. carenza di zinco

Manzo su legno

Lo zinco ha compiti molto specifici. Ad esempio, si occupa del sistema immunitario, per cui una sua carenza può portare a una maggiore suscettibilità alle infezioni. Come componente di enzimi antiossidanti e disintossicanti, migliora le difese dell'organismo e protegge dallo stress ossidativo causato da tossine e agenti inquinanti. Lo zinco si trova anche negli organi riproduttivi ed è quindi essenziale per la fertilità. Anche la salute delle ossa dipende da un buon apporto di zinco. 

Una carenza di zinco può manifestarsi con problemi cutanei come acne, pelle secca, forfora o scarsa cicatrizzazione delle ferite, alterazioni delle unghie e perdita di capelli. Livelli inadeguati di zinco possono anche comportare una maggiore suscettibilità alle infezioni e una riduzione della fertilità. Il fabbisogno di zinco di un adulto è di circa 10 mg al giorno. Poiché la carenza di zinco è presente in numerose malattie croniche, è opportuno controllare i livelli di zinco, soprattutto in caso di disturbi già esistenti. 

Scopri le nostre ricette

I metodi naturali, come gli spray spagirici personalizzati di Zimply Natural, possono essere utilizzati per trattare e alleviare in modo duraturo i disturbi.

Scopri altri post del blog

Tutto sulla salute olistica

Donna seduta sul letto con in mano una grafica dell'utero
Sollievo dal dolore addominale: trattare l'endometriosi in modo naturale
Nel mondo ci sono 190 milioni di persone affette da endometriosi, di cui 2 milioni vivono in Germania. Forse conoscete qualcuno affetto da questa dolorosa patologia e volete saperne di più, oppure vi è stata diagnosticata. Ebbene, a parte la vostra...
Donna che si pulisce le labbra con un fazzoletto di carta
Consigli contro l'herpes
Alcune persone sono portatrici del virus dell'herpes e non ne avvertono la presenza nemmeno una volta. Altri ne sono afflitti ripetutamente. Sul labbro, ad esempio, compaiono vesciche rosse e dolorose che provocano dolore e fastidio. È importante...
Si vede una pagina di carta su cui è disegnata una faccina sorridente. È posta tra parentesi e le frecce sono rivolte verso di essa dall'esterno. È un simbolo di resilienza
Rafforzare la resilienza: consigli per una maggiore resilienza
Forse avete già sentito parlare di resilienza o di resistenza? Questo articolo parla della prima, ma vi spiegheremo anche la differenza tra i due termini. Vogliamo spiegarvi cosa significa resilienza...
Due viste dei sali di Schüssler in forma di tavoletta, a sinistra accanto a un fiore, a destra in un mortaio
Cosa sono i sali di Schüssler?
Sali di Schüssler: Sali minerali del nostro corpo Sali di Schuessler, fiori di Bach, fitoterapia. Queste sono solo alcune forme di terapia naturopatica. Di solito non è facile riconoscere le differenze, soprattutto per i profani. I sali di Schuessler sono molto adatti...
La donna è esausta e si tocca la testa
Vampate di calore: Cause e trattamento
Se insorgono di notte o in situazioni inopportune, possono essere particolarmente fastidiose e compromettere gravemente la qualità della vita. Si manifestano in modo improvviso e inaspettato, prevalentemente nelle donne in menopausa: Le vampate di calore. Ma cosa scatena le vampate di calore? E...
Un uomo tiene in mano tre bistecche all'esterno dell'Oktoberfest 2022
Come superare più forti la stagione dell'Oktoberfest
Presto sarà di nuovo "O'zapft is!" e l'Oktoberfest di Monaco sarà aperto. Dal 16 settembre al 3 ottobre 2023, persone provenienti da tutto il mondo si riuniranno ancora una volta sulla Theresienwiese di Monaco di Baviera per celebrare la...
Donna seduta disperatamente appoggiata a un muro, un paio di bilance in primo piano
Aumentare il metabolismo in modo naturale
La perdita di peso è sicuramente uno degli argomenti più discussi e rilevanti nella società odierna. Mentre molte persone hanno problemi a perdere peso, altre non riescono a ingrassare. Ma perché? È una questione genetica o si può perdere peso con...

Iscriviti subito alla nostra newsletter!

Ricevere contenuti rilevanti sul tema della salute