Logo del blog zimplyfy con bolla e foglie come simbolo del blog blu
Donna che si tiene lo stomaco per il dolore (gastrite)

Trattare la gastrite in modo naturale con questi rimedi casalinghi

Dolore addominale e bruciore di stomaco: questi sono i principali sintomi della gastrite. Si tratta di un'infiammazione della mucosa gastrica che può insorgere per vari motivi e che ha diverse conseguenze. Per alleviare i sintomi, abbiamo raccolto qui di seguito alcuni consigli sull'alimentazione e sugli alimenti da evitare. Se tutto ciò vi sembra interessante, siete nel posto giusto e vi auguriamo una buona lettura!

Con metodi naturali, come le miscele spagiriche personalizzate di Zimply Natural, è possibile alleviare i disturbi in modo naturale e duraturo.

Che cos'è in realtà la gastrite?

La gastrite è una malattia che provoca l'infiammazione della mucosa gastrica, con conseguente compromissione delle funzioni dello stomaco. La mucosa gastrica funge essenzialmente da strato protettivo che riveste l'interno dello stomaco. Soprattutto, protegge la parete dello stomaco dagli effetti aggressivi dei succhi gastrici. Se la mucosa gastrica è infiammata, possono manifestarsi diversi sintomi, come dolore allo stomaco e gonfiore, Bruciore di stomaco o perdita di appetito. Le cause possono essere molto diverse e vanno dai batteri ai farmaci e al consumo di alcol o nicotina. Tuttavia, anche le reazioni autoimmuni possono scatenare la gastrite, motivo per cui una diagnosi medica e un trattamento adeguato sono importanti per il decorso della malattia.

Lo sapevate che ...

Che la probabilità di sviluppare una gastrite aumenta con l'età? Si stima che 20 persone su 100 in Germania svilupperanno una gastrite acuta almeno una volta nella vita.

Ecco le cause della gastrite

Le cause della gastrite possono essere molto diverse e di solito sono legate all'infiammazione della mucosa gastrica. Uno dei fattori scatenanti più comuni è il batterio Helicobacter pylori, che può compromettere il meccanismo protettivo della mucosa gastrica e portare all'infiammazione. In alcuni casi, anche la reazione autoimmune dell'organismo può causare la gastrite. In questo caso, il sistema immunitario attacca erroneamente le cellule della mucosa gastrica, provocando la gastrite. Se si soffre di una malattia da reflusso, ad esempio, anche questa può favorire l'infiammazione della mucosa gastrica. Una delle influenze esterne che possono causare la gastrite è rappresentata dai farmaci antinfiammatori non steroidei, come l'ibuprofene, l'aspirina o il naprossene. Questi possono danneggiare la mucosa dello stomaco e quindi favorire l'infiammazione. Alcool e Consumo di nicotina può irritare inutilmente lo stomaco e peggiorare la salute generale. Un altro aspetto da non trascurare è lo stress. Anche se non può causare direttamente la gastrite, può peggiorare i sintomi e compromettere il processo di guarigione.

Una persona tiene una sigaretta in una mano e un bicchiere di birra nell'altra.

Dolore allo stomaco e nausea: i sintomi della gastrite

Il sintomo più comune della gastrite è il dolore addominale, che può essere di diversa intensità. Il dolore può variare da bruciante a lancinante ed è solitamente localizzato nella parte superiore dell'addome. Spesso il dolore si intensifica quando lo stomaco è vuoto. Un altro effetto comune che probabilmente conoscete è il bruciore di stomaco, che si manifesta con una sensazione di bruciore al petto. Questo effetto è causato dal reflusso dei succhi gastrici nell'esofago. Anche la nausea e il vomito sono sintomi dell'infiammazione della mucosa gastrica. Spesso si accompagnano a effetti come l'aumento della flatulenza e la formazione di gas. Questo può anche portare a frequenti eruttazioni e a una sensazione di pienezza dopo aver mangiato. D'altra parte, può verificarsi anche una certa perdita di appetito, che può essere scarsa o nulla. Un sintomo meno comune è la presenza di sangue nelle feci o nel vomito. Si tratta di un'indicazione di una piccola emorragia nello stomaco o nell'esofago, che può verificarsi a causa della gastrite.

Lo sapevate che ...

Che i sintomi della gastrite erano già menzionati negli scritti degli antichi Greci e Romani? Si dice che persino il filosofo Ippocrate abbia descritto i segni fisici della gastrite.

Quali sono i diversi tipi di gastrite e come si differenziano?

Gastrite acuta

La gastrite acuta è caratterizzata da un'infiammazione di breve durata del rivestimento dello stomaco. Le cause più comuni sono infezioni da batteri o virus, consumo eccessivo di alcol, farmaci come l'aspirina e stress. Gli effetti sono generalmente dolore addominale, vomito, nausea, perdita di appetito e flatulenza.

Gastrite cronica

La gastrite cronica si sviluppa in un periodo di tempo più lungo ed è caratterizzata da un'infiammazione prolungata della mucosa gastrica. Le cause sono le stesse della gastrite acuta, a cui si aggiunge la gastrite autoimmune. La gastrite cronica può talvolta essere asintomatica, cioè senza sintomi. Se i sintomi si manifestano, si tratta degli effetti tipici della gastrite, ossia dolore allo stomaco, gonfiore e così via.

Gastrite autoimmune

Una forma particolare di gastrite è la gastrite autoimmune, in cui il sistema immunitario attacca e distrugge le proprie cellule nel rivestimento dello stomaco. Ciò comporta una ridotta produzione di succhi gastrici, che a sua volta può portare a una carenza di vitamina B12. Questo può favorire un certo tipo di anemia causata da una carenza di questa vitamina. La gastrite autoimmune colpisce più frequentemente le donne e può essere associata ad altre malattie autoimmuni, come il diabete di tipo 1 o il diabete di tipo B12. Tiroidite di Hashimoto essere collegati.

Gastrite da reflusso

Come suggerisce il nome, la gastrite da reflusso è causata dal regolare riflusso dei succhi gastrici nell'esofago. Questo può portare all'irritazione e all'infiammazione della mucosa dello stomaco, ma anche dell'esofago. I sintomi sono dolore al petto, bruciore di stomaco e rigurgito acido. La causa principale è il reflusso gastroesofageo, in cui lo sfintere esofageo inferiore non funziona correttamente.

flacone spray Zimply Natural viene spruzzato in bocca La donna preme lo spruzzatore a pompa su uno sfondo nero
Facile da usare spruzzando in bocca

L'applicazione del vostro Spray per la gastrite è molto semplice: lo spray va semplicemente spruzzato in bocca seguendo le istruzioni di dosaggio riportate sul flacone. Per ottenere il miglior effetto possibile e contrastare in modo ottimale le cause, si consiglia di utilizzare lo spray per un periodo più lungo, da sei a otto settimane. Come tipo di cura, spruzzare 3×3 spruzzi al giorno.

Come funziona la diagnosi di gastrite

In primo luogo, il medico vi chiederà i sintomi e l'anamnesi per documentare il decorso della malattia. Vi chiederà anche quali sono le vostre abitudini alimentari e di consumo per identificare i possibili fattori scatenanti della malattia. Anche fattori come il fumo, il consumo eccessivo di alcol e l'uso frequente di farmaci saranno inclusi nell'anamnesi. Segue un esame fisico in cui si esamina l'area dello stomaco per verificare la presenza di tenerezza, dolore e gonfiore. Gli esami del sangue possono essere utili per la diagnosi, in quanto possono rilevare segni di infiammazione o anomalie del sangue. Per diagnosticare definitivamente la gastrite viene spesso eseguita un'endoscopia. In questa procedura, un tubo flessibile con una telecamera all'estremità viene inserito nello stomaco attraverso la bocca. In questo modo è possibile esaminare la mucosa gastrica alla ricerca di segni di infiammazione, sanguinamento e ulcere. Durante la gastroscopia possono essere prelevati anche campioni di tessuto, che possono fornire segni di un'infezione batterica o di una gastrite autoimmune.

Lo sapevate che ...

Che la prima endoscopia documentata è stata eseguita nel XIX secolo? È accaduto nel 1868, ad opera del medico tedesco Adolf Kussmaul.

Alimenti buoni e cattivi per la gastrite

Alimenti calmanti

Alimenti come il petto di pollo, il pesce, le uova e il tofu sono facili da digerire e forniscono importanti nutrienti. Anche le verdure cotte, come patate, carote, zucca e verdure a foglia verde, forniscono fibre, vitamine e minerali essenziali. Una colazione delicata e ricca di energia potrebbe essere il porridge, ad esempio, che si può cuocere in acqua o latte magro. Il calcio e le proteine possono essere assunti dai latticini a basso contenuto di grassi, come il latte scremato, lo yogurt magro e il formaggio magro. I cereali ben tollerati dagli stomaci sensibili sono il riso e la quinoa. La frutta fresca, come banane, mele, pere e meloni, è ben tollerata ed è una buona fonte di vitamine e fibre. Le zuppe a basso contenuto di grassi, come i brodi chiari e le zuppe di verdure, sono un buon modo per assorbire liquidi e sostanze nutritive. Se vi piace lo zenzero, apprezzerete il nostro ultimo consiglio. Lo zenzero può essere benefico per lo stomaco e aiutare la nausea. Preparate un tè allo zenzero o dello zenzero fresco in acqua calda e godetevi i suoi effetti benefici.

Una raccolta di alimenti sani

Cibi irritanti

A una persona viene offerta una tazza di caffè, ma la rifiuta.

Le spezie piccanti come il peperoncino, il pepe e la paprika possono irritare la mucosa gastrica, così come gli agrumi, i pomodori e i succhi di frutta acidi. I cibi grassi, come i fritti, i latticini ad alto contenuto di grassi e le carni grasse, possono mettere a dura prova la digestione. Anche l'alcol e le bevande a base di caffeina possono provocare questo effetto, in quanto spesso irritano il rivestimento dello stomaco e aumentano la produzione di acido. Anche le bevande gassate, i succhi di frutta caldi o le bevande alcoliche possono causare un'irritazione simile. Gli alimenti che possono essere difficili da digerire sono i prodotti pronti e quelli altamente elaborati, poiché spesso contengono molti additivi. Anche i dolci e gli alimenti zuccherati possono aumentare l'infiammazione dell'organismo e provocare dolore allo stomaco. Se si soffre di gastrite o di problemi generali allo stomaco, è importante seguire una dieta equilibrata. È inoltre necessario evitare o ridurre il consumo di alimenti potenzialmente irritanti e osservare quali sono i possibili fattori scatenanti.

Queste piante medicinali possono aiutarvi con la gastrite

Il più grande campo di applicazione di Erba di assenzio è l'area della digestione. La pianta viene utilizzata per vari disturbi come gonfiore, flatulenza o bruciore di stomaco. Le sostanze amare in essa contenute stimolano principalmente la produzione di succo gastrico, che può alleviare efficacemente i sintomi.

Molti dolori addominali non hanno una causa riconoscibile e sono semplicemente dovuti a crampi muscolari negli organi addominali. Possono interessare l'intestino, lo stomaco o la cistifellea. Il Belladonna ha un effetto regolatore sui nervi del sistema nervoso centrale e quindi previene i crampi, poiché i nervi non fanno più contrarre i muscoli. I crampi scompaiono e si ripristina il benessere.

Bolus alba è un vero e proprio dono per lo stomaco. Lega gli acidi in eccesso nei casi di iperacidità, lenisce le mucose e allevia le infiammazioni. Il caolino rilassa anche la muscolatura dello stomaco e dei dotti biliari, in modo che le secrezioni digestive del fegato possano fluire meglio nell'intestino per favorire la digestione. Lo stomaco e l'apparato digerente si calmano e tornano a lavorare efficacemente per digerire il cibo.

Il bruciore di stomaco provoca una produzione eccessiva di succhi gastrici, che può portare al rigurgito di acido e attacca la mucosa dello stomaco. Camomilla calma lo stomaco, rilassa i muscoli dello stomaco e fa sì che le cellule dello stomaco smettano di produrre troppi acidi gastrici. Una volta che il livello di acidi gastrici è tornato alla normalità, anche il bruciore di stomaco scompare.

Sodio fosforico è un alleggerimento del metabolismo. Aiuta a regolare l'ambiente corporeo e a rendere più facile l'espulsione dei prodotti di scarto. Questo alleggerisce il metabolismo perché il fegato e i reni devono gestire un minor numero di sostanze nell'organismo.

Zimply Natural - Il vostro aiuto naturale per la gastrite

Con Zimply Natural siamo l'alternativa agli antidolorifici, ai sonniferi e ai preparati standard. Siamo la vostra medicina! Per le nostre miscele utilizziamo il secolare metodo naturopatico della medicina spagirica. Il Spagirico combina i principi attivi erboristici e gli elementi fitoterapici del Piante medicinalile qualità dei sali minerali, nonché le informazioni sottili delle piante medicinali e il potenziale energetico dei fiori di Bach.        

Con metodi naturali, come le miscele spagiriche personalizzate di Zimply Natural, è possibile alleviare i disturbi in modo naturale e duraturo.

FAQ: Domande e risposte sulla gastrite

Quando si deve andare dal medico in caso di gastrite?

Se il dolore allo stomaco dura più di una settimana o è molto forte, è necessario rivolgersi a un medico. Inoltre, se soffrite di nausea grave o ricorrente, questo potrebbe essere un segno di un problema allo stomaco come la gastrite. L'emorragia gastrica, che può verificarsi in caso di gastrite avanzata, può essere indicata da vomito di sangue o feci nere. Anche un'improvvisa perdita di peso accompagnata da inappetenza dovrebbe essere un segnale di allarme. Anche un bruciore di stomaco persistente e frequente dovrebbe essere chiarito da un medico. Se oltre ai sintomi precedenti si sviluppano sintomi come febbre, brividi o disidratazione, ciò potrebbe indicare la presenza di complicazioni.

Come si possono evitare le gravi complicazioni della gastrite?

Per evitare gravi complicazioni della gastrite, è importante che il medico effettui una diagnosi accurata. In questo modo è possibile determinare la causa e la gravità della malattia. Si può quindi iniziare un trattamento adeguato. Tuttavia, è meglio non affidarsi esclusivamente ai farmaci, ma cercare di sostenere il proprio organismo con una dieta sana e un buon stile di vita. Dopotutto, è probabile che vogliate evitare le malattie ricorrenti e non limitarvi a superarne una.

La gastrite può essere pericolosa durante la gravidanza?

In effetti, la gastrite è una condizione comune durante la gravidanza. Ciò è dovuto principalmente ai cambiamenti ormonali e alla pressione dell'utero in crescita sullo stomaco. Sintomi come dolore allo stomaco, nausea e bruciore di stomaco possono manifestarsi con maggiore frequenza. Durante il trattamento, non si ricorre ai farmaci per garantire la salute e il benessere di madre e bambino. Si ricorre invece a modifiche della dieta, a tecniche di gestione dello stress e a rimedi naturali come il tè allo zenzero. Si può quindi affermare che la gastrite non è pericolosa in linea di principio, ma deve essere assolutamente trattata da un medico.

Scopri le nostre ricette

I metodi naturali, come gli spray spagirici personalizzati di Zimply Natural, possono essere utilizzati per trattare e alleviare in modo duraturo i disturbi.

Scopri altri post del blog

Tutto sulla salute olistica

Donna che tiene in mano una sveglia analogica gialla
Come il cambio dell'ora altera il ritmo del sonno e cosa può aiutare
Ogni sei mesi, gli orologi in Germania vengono spostati avanti o indietro di un'ora. Domani mattina (domenica 30 ottobre), gli orologi saranno spostati in avanti di un'ora alle ore 3, cioè alle ore 2. Quindi, al posto dell'Europa centrale...
Regali di Natale
Stress natalizio: rilassatevi durante le feste con ZIMPLY NATURAL
Per molti il periodo natalizio significa profumo di candele, vin brulé e occhi lucidi dei bambini. Purtroppo, anche lo stress gioca sempre un ruolo importante. Stress da Natale significa acquistare qualche regalo in fretta e furia dopo il lavoro, pianificare il menu di Natale a cinque portate e preparare i biscotti tra una cosa e l'altra. Il vostro...
Una donna si tiene lo stomaco per il dolore. Davanti a lei si vede una rappresentazione pittorica dell'intestino.
L'intestino che perde - trattare la sindrome dell'intestino che perde in modo naturale
Molte persone soffrono di disturbi gastrointestinali. Ma avete mai sentito parlare della sindrome dell'intestino chiuso? Si tratta di un fenomeno piuttosto sconosciuto, ma frequente, che forse potrebbe essere applicato anche ai vostri sintomi. Ma quali sono i sintomi e dove...

Iscriviti subito alla nostra newsletter!

Ricevere contenuti rilevanti sul tema della salute